Il gioiello delle Dolomiti - Il lago di Sorapis

Escursione al lago di Sorapis

Questa escursione assai popolare conduce dal Passo Tre Croci al scintillante Lago di Sorapis di color turchese, che si trova a pochi chilometri a distanza da Cortina d'Ampezzo.

Il punto di partenza è uno dei parcheggi situati sul passo Tre Croci, il quale collega Misurina a Cortina d'Ampezzo (si accede al passo direttamente da Cortina o, se si passa da Dobbiaco, attraversando la valle di Landro e poi per Misurina).

 

Dal Passo Tre Croci si prosegue per il sentiero 215 in direzione Rifugio Vandelli o Rifugio al Sorapis. All'inizio si snoda in modo quasi uniforme attraverso un bosco appartato, che di tanto in tanto offre una vista sulle Dolomiti Bellunesi circostanti.

Infine il bosco si radura e il sentiero, finora abbastanza ampio, si fa via via più stretto e un po' più ripido, ma più interessante dal punto di vista paesaggistico: la vista spazia su fitte e profonde foreste a valle e alte e imponenti pareti rocciose. Anche i picchi distintivi delle Tre Cime di Lavaredo, famose in tutto il mondo, sono visibili in lontananza.

 

Presto si giunge ad alcuni passaggi esposti, che si sono attraversare in sicurezza grazie a delle funi d'acciaio e scalinate metalliche attaccate nelle rocce. Tuttavia, questo sentiero è consigliato agli escursionisti  privi di vertigini e abituati a sentieri di montagna, visto che il sentiero è stretto e conduce attraverso una parete rocciosa accanto a un abisso profondo centinaia di metri.

 

Attraversato il punto più difficile del percorso al lago di Sorapis, il rifugio Vandelli con le sue persiane di colore bianco-blu non è lontano. Circondato da alberi ad alto fusto e pareti rocciose ancora più alte, vi invita ad una piacevole sosta a 1.926 m sul livello del mare.

Prima però si dovrebbe salire al vicino lago Sorapis, che brilla in un blu turchese dall'aspetto quasi surreale. Il suo favoloso colore è dovuto, tra l'altro, al suo alto contenuto di calce.

 

La via del ritorno è quella dell'andata.

 

il lago di Sorapis prese il nome da...

Il lago di Sorapis è alimentato dalle sorgenti sotterranee della Punta Sorapiss (3.205 m s.l.m). Appena sotto il lago, l'acqua continua a scende a valle in una cascata, dalla quale deriva il nome. In ladino "piscio" significa cascata, così che "Sora el Piss" non significa nient'altro che "sopra la cascata", dove si trova il lago.

 

 

Informazioni sull'escursione

  • Durata:03:45 h
  • Lunghezza:11.6 km
  • Guadagno altitudine:400 m
  • Min. elevazione:1723 m
  • Max. elevazione:1925 m

Profilo Altimetrico

Meteo

Please wait ...

Valori Attuali

Please wait ...

Dolimiti

Verona Città

Cortina d'Ampezzo

Dolomiti Ampezzane

Sehenswürdigkeit